mercoledì 25 dicembre 2013

Bolgheri Doc 2011 Borgeri - Giorgio Meletti Cavallari




Tipo di Vino:                      Rosso 
Uve:                                    Cabernet Sauvignon 40%, Merlot 40%, Syrah 20%. 
Vinificazione:                     Macerazione prefermentativa a freddo (8/10° C) 24/36 ore.
                                           Fermentazione alcolica a temperatura controllata. 
Maturazione:                    8 mesi in barrique e 8 mesi in bottiglia prima della messa in commercio. 
Titolo alcol.:                      14 %   
Fascia di prezzo:               € euro
Giudizio Enostoppista:     2 botti


Note di degustazione: il vino degustato è vinificato da un giovane viticoltore della zona Bolgheri Doc in Toscana, tutta la sua produzione è incentrata su criteri di agricoltura biologica delle uve e le rese sono limitate, un bolgheri di buon livello a un prezzo irrisorio.
  
Alla vista un bel colore rosso rubino molto intenso, tendente al granato, abbastanza consistente.
Al naso non è particolarmente intenso e neanche complesso: si riconoscono i tipici sentori erbacei di foglia di peperone e di pomodoro del Cabernet Sauvignon, la frutta rossa del Merlot e la terrosità del Syrah.
In bocca è molto morbido, buona acidità, ma non particolarmente sapido, tannini evidenti, ma armonici, buona struttura e alcolicità, anche se un pò incentrato sulle morbidezze, in bocca è abbastanza intenso e non particolarmente persistente: maturo.







Il sito web dell'azienda vitivinicola: http://www.giorgiomeletticavallari.it











Südtiroler Blauburgunder Doc Hausmannhof Pinot Nero Riserva 2010 - Haderburg




Tipo di Vino:                    Rosso
Uve:                                 100% Blauburgunder (Pinot nero) 
Vinificazione:                   Fermentazione in vasche di acciaio (100%) con follature
                                         naturali per circa 14 giorni a 25 30 gradi.
Maturazione:                   Affinamento in barrique nuove (12 mesi) e barrique usate (12 mesi).
                                         Segue fermentazione malolattica in barriques.
Titolo alcol.:                     12,5 %   
Fascia di prezzo:              € euro
Giudizio Enostoppista:     4 botti


Il vino degustato proviene interamente da uve biologiche, il metodo di vinificazione è biodinamico, senza controllo della temperatura di fermentazionecon, ma col semplice ausilio del ruscellamento d'acqua fredda lungo le pareti delle vasche d'acciaio, sono state prodotte per l'annata 2009 solo 1300 da 0,75 cl.. Insomma è uno di quei vini che è molto difficile reperire sul mercato.

Alla vista un rosso granato scarico tipico del pinot noir, consistente e cristallino.
All'olfatto è intenso e abbastanza complesso: frutta rossa in confettura: ciliege e i lamponi, e note di frutta sottospirito, speziatura molto elegante di liquirizia.
In bocca è secco, un velluto che accarezza con garbo tutte le papille gustative e scende in gola come se fosse una bevanda analcolica, buona struttura, ma l'alcool seppur a 12,5 % vol. non si percepisce minimamente, di una freschezza impressionante, meno palpabile la sapidità. Molto elegante.
All'assaggio è intenso ma lunghissimo, un rosso da lungo invecchiamento: pronto!






Il vino è stato abbinato ad agnello al forno con patate, piselli e pomodorini, aromatizzato al ginepro e al rosmarino.

Il sito web dell'azienda vitivinicola: http://www.haderburg.it








domenica 22 dicembre 2013

Sauvignon Blanc I.G.T. Toscana 2012 "Gemella" - Bindella




Tipo di Vino:                    Bianco
Uve:                                 100% Sauvignon blanc 
Vinificazione:                   in tini di acciaio, vinificato in riduzione a temperatura controllata tra 12 e 14 °
Maturazione:                   4 – 6 mesi in acciaio. Segue affinamento in bottiglia per 3 mesi. 
Titolo alcol.:                     13 %       
Fascia di prezzo:              € euro
Giudizio Enostoppista:     3 botti

Alla vista un giallo paglierino con riflessi ancora verdolini, abbastanza consistente e con buona rifrazione della luce.
Al naso sorprende per la sua intensità olfattiva, è quasi aromatico, e la sua buona complessità: mimosa e ginestra si alternano a note di agrumi e mela verde, la mineralità sovrasta con la sua potenza tutti gli altri profumi, molto elegante.
In bocca è secco, abbastanza morbido, subito sapido e poi fresco, buona tenuta alcolica a bilanciare il tutto, colpisce ancora per la sua intensità più che per la sua persistenza: pronto!

Il sito web dell'azienda vitivinicola:http://www.vallocaia.it










venerdì 20 dicembre 2013

Montepulciano D'abruzzo Doc 2008 - "Marina Cvetic" - Masciarelli




Tipo di Vino:                       Rosso
Uve:                                    100% Montepulciano d'Abruzzo. 
Vinificazione:                      Le uve vengono raccolte a mano Fermentazione e macerazione in serbatoi di
                                            acciaio per 20-30 giorni alla temperatura di 28-30 gradi,
                                            segue fermentazione malolattica in fusti di rovere da 225 litri. 
Maturazione:                     12/18 mesi in barriques di rovere francese di media tostatura.
                                            Segue affinamento in bottiglia. 
Titolo alcol.:                       14,50 %       
Fascia di prezzo:                 € euro
Giudizio Enostoppista:       4 botti


Alla vista un rosso rubino intenso e vivace con qualche timido riflesso granato, limpido con buona rifrazione della luce, anche se il colore è molto vivo e quasi impenetrabile.
Al naso è di particolare intensità e discreta anche se non eccellente complessità, riecheggiano profumi di frutta rossa: more e confettura di mirtilli, floreali di viola appassita e speziati di pepe nero e cioccolato fondente, qualche sfumatura legnosa molto gentile.
In bocca è secco, caldo, abbastanza morido, di bella acidità che facilita la beva, un vino molto saporito e anche di buona tannicità, tenuta a bada dall'uso della barrique, nel complesso è equilibrato, finale lungo di frutta rossa e cioccolato fondente: pronto.


Il sito web dell'azienda vitivinicola:http://www.masciarelli.it/








martedì 17 dicembre 2013

I.G.T. Campania Rosso Merlot 2010 "Patrimo" - Feudi di San Gregorio




Tipo di Vino:                       Rosso
Uve:                                    100% Merlot
Vinificazione:                      Fermentazione e macerazione in serbatoi di acciaio per ca. 3 settimane.
Maturazione:                      Minimo 18 mesi in barriques di rovere francese di media tostatura.
                                            Segue affinamento in bottiglia per 10 mesi.
Titolo alcol.:                       14 %       
Fascia di prezzo:                 € euro
Giudizio Enostoppista:       3 botti


 Note di degustazione: Patrimo è vinificato con l'esclusivo utilizzo di un particolare clone di Aglianico piantato in Irpinia, che inizialmente era stato scambiato per aglianico, solo dopo le dovute analisi si comprese che si trattava di uno dei vitigli internazionali per eccellenza.

Alla Vista un rosso rubino tendente al granato, particolarmente vivace e di buona trama colorante, non si lascia penetrare facilmente dalla luce, consistente.
All'olfatto intenso ed abbastanza complesso, note di confettura di frutti rossi: mirtilli e una buona speziatura, nota tostata evidente.
In bocca è particolarmente morbido, secco e caldo, tannini morbidi ed aggraziati, ruffiani quasi, asciugano completamente il palato, fresco ed abbastanza sapido, equilibrato nelle sue componenti, la sua persistenza è lunga, si sentono in bocca i frutti rossi e la speziatura. Pronto

Il sito web dell'azienda vitivinicola:www.feudi.it/‎









venerdì 13 dicembre 2013

Rosen muskateller - Moscato Rosa Alto Adige Doc 2010 - Abtei Muri




Tipo di Vino:                       Rosso Dolce Vendemmia Tardiva
Uve:                                    100% Moscato Rosa
Vinificazione:                      Svolta in acciaio
Maturazione:                      Metà in barriques nuove e metà in contenitori di acciao sui lieviti,
                                            breve affinamento prima della commercializzazione.
Titolo alcol.:                       14 %       
Fascia di prezzo:                 € euro
Giudizio Enostoppista:       3 botti

Note di degustazione: il Moscato Rosa è un vitigno che da rese molto basse, quindi aver avuto la possibilità di degustarne una è un evento più unico che raro.

Alla vista potrebbe essere scambiato per un rosa chiaretto per le sue tonalità molto tenui, ma guardandolo meglio è un rosso granato molto spento, consistente nel bicchiere.
Al naso è aromatico, è un Moscato mi sorprenderei se non lo fosse, è intenso e di discreta complessità: sprigiona fragranze di confettura di fragole e lamponi e un floreale molto fine: lavanda e violetta.
In bocca sorprende subito per la sua straordinaria acidità prima ancora di percepirne la dolcezza, bilanciata perfettamente con le componenti dure del vino e col conetnuto alcolico che ne sostiene la struttura e tiene a bada l'alto residuo zuccherino, rendendo l'assaggio pulito e mai stucchevole, molto gradevole, intenso e persistente, da riprovare.
E' molto difficile dare un giudizio complessivo sullo stato evolutivo, perchè è un vino particolare, una vendemmia tardiva con un contenuto zuccherino alto ma ben equilibrato dall'alcool e dalla spalla acida, direi che è pronto.

Il sito web dell'azienda vitivinicola: http://www.muri-gries.com









mercoledì 4 dicembre 2013

Aglianico Del Molise Doc "Contado" Riserva 2010 - Di Majo Norante




Tipo di Vino:                       Rosso
Uve:                                    100% Aglianico
Vinificazione:                      tradizionale, con macerazione a contatto del mosto con le bucce di circa
                                            1 mese. Segue fermentazione malolattica
Maturazione:                      Parte in botti di rovere di medio e piccolo taglio e parte in vasca d’acciaio,
                                            segue 6 mesi in bottiglia.
Titolo alcol.:                       13,5 %       
Fascia di prezzo:                 € euro
Giudizio Enostoppista:       3 botti


Alla vista un rosso rubino tendente al granato, di particolare vivacità ma un pò più scarico di colore rispetto agli aglianici irpini e del Vulture.
Al naso è intenso e abbastanza complesso, gli aromi si distinguono per la loro finezza ed eleganza, richiama note fruttate di futta in confettura e floreali di viola, lo speziato invece si apprezza per le note di pepe nero e di creola, ancora qualche nota di legno dovuta al passagio in botte.
In bocca è secco, la sua morbidezza invece fa spazio ai tannini irruenti e presuntuosi, una freschezza dirompente e una sapidità tutta sua per la vicinanza dei vigneti al mare, il calore dell'alcool è la componente che riequilibria il tutto anche se non riesce pienamente a soddisfare la spinta tannica, l'assaggio è intenso e persistente, il vino è encora pronto per la sua tipologia: parliamo di un aglianico nei suoi primi anni di vita, i tannini sono evidenti e col tempo degraderanno, ingentilendo il vino e rendendolo aggraziato, l'acidità sembra lasciare al vino ampi margini di miglioramento.


Il sito web dell'azienda vitivinicola:http://www.dimajonorante.com/











sabato 30 novembre 2013

"La Grande Dame" Champagne Brut 1998 - Veuve Cliquot Ponsardin






Tipo di Vino:                     Champagne
Uve:                                   100 % Grand Cru di Pinot noir e Chardonnay in assemblaggio
Spumantizzazione:            Metodo Champenoise     
Maturazione:                    Sui lieviti per 8 anni.
Titolo alcol.:                     12,5 %       
Fascia di prezzo:               € euro
Giudizio Enostoppista:     5 botti


Alla vista un giallo dorato di rara bellezza ed intensità, le bollicine quasi si nascondono nel bicchiere e le poche che si riesce a vedere sono quasi impercettibili.
Al naso è intenso e complesso, anche se inizialmente un pò chiuso dalla temperatura di servizio troppo bassa, attendendo un pò però gli aromi fruttati di pesca ed albicocca si sostituiscono alla crosta di pane e al pane tostato, per poi regalare eleganti e fini note di spezie orientali, come cannella e vaniglia, non manca di certo una generosa mineralità.
In bocca entra presuntuoso ed arrogante con una forte acidità, dovuta inizialmente dalla bassa temperatura di servizio, dopo si attenua un pò e concede tutta la sua corposità e pienezza in bocca, accentuata dalla setosità e dalla cremosità del perlage.
Il suo equilibrio sembra spiazzato dalle durezze e forse è proprio questo che fa di questa annata vintage uno champagne ancora pronto, in piena fase adolescenziale, uno champagne che diventerà adulto e consapevole di sè fra molti anni, la sua persistenza invece non delude:
è quasi eterna, e richiama sul finale di bocca le spezie orientali.



Il sito web della maison:http://www.veuve-clicquot.com











venerdì 29 novembre 2013

31^ Sagra del Fagiolo di Controne




L'appuntamento è per Sabato 30 Novembre e domenica 1 Dicembre 2013 per la 31^ edizione della sagra del Fagiolo di Controne, un prodotto di eccellenza dell'agricoltura campana.

Il Fagiolo di Controne è un prodotto pregiato per le sue caratteristiche organolettiche e l’alta digeribilità. Il valore del prodotto è aumentato dal fatto che si coltiva in poche quantità solo in questa zona della Campania che ha le giuste caratteristiche del suolo e dell’acqua sorgiva che fanno di questo legume una specialità tale da essere inserita nei prodotti Slow Food da salvare.





Presentazione della guida Sparkle 2014




La Guida Sparkle 2014, edita da Cucina & Vini, qust' anno ha assegnato le 5 sfere a ben 68 spumanti.
L’appuntamento è per il 30 novembre 2013, dalle 16 alle 22,30 nelle bellissime sale dell’Hotel Westin Excelsior di Roma in via Veneto nel pieno centro della capitale, una location assolutamente facile da raggiungere che ospita l'evento da tre anni.
Durante L'evento ci sarà la premiazione, seguirà degustazione a banchi di assaggio di molte delle bollicine presenti in guida.




I vini premiati con le 5 Sfere
PIEMONTE
  • Giuseppe Galliano Brut 2009 – Borgo Maragliano
  • Alta Langa Rösa Brut 2008 – Cocchi
  • Alta Langa Cuvée 36 Brut 2009 – Gancia
  • Soldati La Scolca Brut 2006 – La Scolca
  • Soldati La Scolca D’Antan Blanc de blanc Brut 2002 – La Scolca
  • Soldati La Scolca D’Antan Rosé Brut 2002 – La Scolca
  • Caluso Cuvée Tradizione 1968 Brut 2007 – Orsolani
LOMBARDIA
  • Oltrepò Pavese Pinot Nero Ecrù Nature Extra Brut 2008 – Anteo
  • Oltrepò Metodo Classico Pinot Nero 1865 Brut 2006 – Conte Vistarino
  • Oltrepò Pavese Pinot Nero Gran Cuvée Storica Giorgi 1870 Brut 2009 – Giorgi
  • Settimo Cielo Extra Brut 2009 – Perla del Garda
  • Franciacorta Riserva 3V Brut 2006 – Abrami Elisabetta
  • Franciacorta Riserva Bagnadore Decimo Terzo Pas Dosé 2006 – Barone Pizzini
  • Franciacorta Gran Cuvée Satèn 2008 – Bellavista
  • Franciacorta Riserva Vittorio Moretti Extra Brut 2006 – Bellavista
  • Franciacorta Gran Cuvée Rosé Brut 2008 – Bellavista
  • Franciacorta Vintage Collection Dosage Zerò 2008 – Ca’ del Bosco
  • Franciacorta Riserva Annamaria Clementi Brut 2005 – Ca’ del Bosco
  • Franciacorta Riserva Annamaria Clementi Rosé Extra Brut 2005 – Ca’ del Bosco
  • Franciacorta Riserva Plenitude Collezione Esclusiva Giovanni Cavalleri Brut 2005 – Cavalleri
  • Franciacorta Satèn 2009 – Ferghettina
  • Franciacorta Milledì Brut 2009 – Ferghettina
  • Franciacorta Riserva Casa delle Colonne Zero 2006 – Fratelli Berlucchi
  • Franciacorta Riserva Casa delle Colonne Brut 2006 – Fratelli Berlucchi
  • Franciacorta Riserva Palazzo Lana Extreme Extra Brut 2006 – Guido Berlucchi
  • Franciacorta Satèn 2009 – Le Marchesine
  • Franciacorta Blanc de Noir Brut 2009 – Le Marchesine
  • Franciacorta Blanc de Noir Brut – Majolini
  • Franciacorta Blanc de Blanc P.R. Brut – Monte Rossa
  • Franciacorta Satèn Magnificentia 2009 – Uberti
  • Franciacorta Quinque Extra Brut – Uberti
  • Franciacorta Diamant Pas Dosé 2006 – Villa
  • Franciacorta Rosé Brut 2009 – Villa
  • Franciacorta Riserva dei Consoli Brut 2005 – Villa Crespia Muratori
TRENTINO
  • Trento Rosé Brut – Abate Nero
  • Trento Riserva Brut 2008 – Balter
  • Trento Riserva Altemasi Graal Brut 2006 – Cavit
  • Trento Riserva Aquila Reale Brut 2006 – Cesarini Sforza
  • Trento Riserva Lunelli Extra Brut 2006 – Ferrari
  • Trento Riserva Talento Dosaggio Zero 2008 – Letrari
  • Trento Riserva del Fondatore 976 Brut 2003 – Letrari
  • Trento Rosé Brut – Maso Martis
  • Trento Riserva Methius Brut 2007 – Metius (Dorigati)
  • Trento Riserva Maso Nero Brut 2008 – Zeni
ALTO ADIGE
  • Alto Adige Pas Dosé 2009 – Haderburg
  • Alto Adige Riserva Hausmannhof Brut 2004 – Haderburg
VENETO
  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Rive di Farra di Soligo Col Credas Brut 2012 – Adami
  • Valdobbiadene Superiore di Cartizze Dry – Adami
  • Valdobbiadene Dirupo Brut 2012 – Andreola
  • Valdobbiadene Cartizze Dry 2012 – Andreola
  • Valdobbiadene Brut 2012 – Bortolin Angelo
  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Banda Rossa Extra Dry 2012 – Bortolomiol
  • Valdobbiadene Superiore di Cartizze Dry 2012 – Bortolomiol
  • Valdobbiadene Cartizze Superiore Dry 2012 – Col Vetoraz
  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Rive di Farra di Soligo Extra Dry 2012 – La Farra
  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Serrai Extra Dry 2012 – La Tordera
  • Valdobbiadene Supréme Dry 2012 – Le Bertole
  • Valdobbiadene Cruner Dry – Le Colture
  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut – Nino Franco Spumanti
  • Valdobbiadene Giustino B. Extra Dry 2012 – Ruggeri
  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Extra Dry – Sorelle Bronca
  • Valdobbiadene Superiore di Cartizze Vigna la Rivetta Brut – Villa Sandi
FRIULI VENEZIA GIULIA
  • Brut – Vigneti Pittaro
UMBRIA
  • Riesling Brut 2009 – Grilli
ABRUZZO
  • Brut – Marramiero
  • Rosé Brut – Marramiero
PUGLIA
  • La Dama Forestiera Nature 2008 – D’Araprì
  • Riserva Nobile Brut 2009 – D’Araprì

giovedì 28 novembre 2013

Aglianico Del Vulture Doc 2008 "Il Repertorio" - Cantine del Notaio




Tipo di Vino:                     Rosso
Uve:                                  100% Aglianico del Vulture
Vinificazione:                    raccolta manuale in cassetta nella seconda/terza decade di ottobre quando il 
                                          processo di maturazione è ormai nella fase cruciale.
                                          Macerazione di circa 10 giorni e vinificazione a temperatura controllata in 
                                          acciaio inox e risponde ad un tipo e modello di lavorazione e tipologia di
                                          vino più tradizionale.
Maturazione:                    in grotte naturali di tufo vulcanico, in carati o tonneaux di rovere francese,
                                          per un periodo di almeno 12 mesi. 
Titolo alcol.:                     14 %       
Fascia di prezzo:               € euro
Giudizio Enostoppista:     4 botti

Alla vista un bel colore rosso rubino, vivace ed intenso con qualche riflesso granato, nel bicchiere è abbastanza consistente.
Al naso è abbastanza intenso e di discreta complessità olfattiva, frutta rossa matura come ciliegie e amarene e fiori rossi freschi, una nota di sottobosco che non sovrasta le altre e uno speziato molto fine abbinato ad una leggera nota tostata dovuta all'invecchiamento in barriques.
In bocca è secco, abbastanza morido, caratteristica inusuale per la risaputa tannicità dell'Aglianico e particolarmente del suo clone del Vulture, di certo non nasconde la sua bella freschezza e la sua sapidità generata dai terreni vulcanici in cui vengono coltivate le uve, di trama tannica intensa ma di buona  finezza, i tannini di fatto non guastano mai l'assaggio e si propongono di grande eleganza, da notare il calore generato dall'alcool sul finale di bocca, in generale l'assaggio è equilibrato e di buona persistenza gusto-olfattiva: è un bel vino pronto ma che sicuramente potrà dare ancora soddisfazioni in futuro.

Il sito web dell'azienda vitivinicola: www.cantinedelnotaio.it











venerdì 22 novembre 2013

Appelation Controllè Premier Cru Beaune du Château Rouge 2006 - Domaine Bouchard Père & Fils



Tipo di Vino:                     Rosso
Uve:                                   100%  Pinot Noir             
Titolo alcol.:                     13 %       
Fascia di prezzo:               € euro
Giudizio Enostoppista:     3 botti



 Alla vista un rosso granato non particolarmente carico tendente all'aranciato, abbastanza consistente.
Al naso è di discreta intensità e di sufficiente complessità: fiori appassiti di viola e rosa, frutta in confettura e sottospirito, e note tostate di legno e cuoio.
In bocca è pienamente morbido, secco e genera un discreto ma non eccessivo calore, tannini morbidi e levigati quasi impercettibili, acidità che rinforza la beva, abbastanza persistente, un vino già maturo.


 Il sito web dell'Azienda vitivinicola: http://www.bouchard-pereetfils.com













mercoledì 20 novembre 2013

Morellino di Scansano D.O.C.G. 2011 - Podere 414





Tipo di Vino:                     Rosso
Uve:                                  85% Sangiovese, 5% Ciliegiolo, 4% Alicante ed Alberello, 3% Altri vitigni 
                                          a bacca nera.
Vinificazione:                    Avviene in moderne vasche di cemento  e tinelli troncoconici di legno
                                          di piccole dimensioni con metodologia tradizionale, lieviti autoctoni,                    
                                          prolungati tempi di  macerazione sulle bucce (15-20 giorni) a
                                          temperature di 27-29  Gradi,estrazione dei polifenoli attraverso
                                          frequenti rimontaggi alternati.
Maturazione:                   Tutto il vino viene passato in legno, per i tre quarti affina per 12 
                                          mesi in botti di  piccola dimensione (25 hl), per la rimannenza in 
                                           barriques di secondo e terzo passaggio e tonneaux nuove.
Titolo alcol.:                    14 %       
Fascia di prezzo:              € euro
Giudizio Enostoppista:    4 botti


Note di degustazione: L'azienda vitivinicola Podere 414 possiede 10 ettari di vigneto di proprietà e 5 in conduzione diretta, Simone Cstelli il proprietario vinifica le uve per produrre una sola etichetta, la sua è una scelta oltre che filosofica anche aziendale di massima serietà per concentrare al meglio tutti i suoi sforzi per la realizzazione di un singolo prodotto.
Da notare l'uvaggio con cui è composto e i differenti periodi di maturazione delle uve in particolare su uve precoci come il ciliegiolo viene adottata la tecnica prefermentativa della macerazione carbonica, mentre appassimento su pianta per l'Alicante allevato ad Alberello

Alla vista un bel rosso rubino particolarmente vivace ed intenso, abbastanza consistente dato l'alto contenuto di alcool.
Al naso è abbastanza intenso e di discreta complessità, gli aromi vinosi dati dalla fermentazione carbonica del ciliegiolo e gli aromi di frutta matura dell'Alicante, convergono su note fruttate e piacevoli del Sangiovese: viola e marasca, solo alla fine una leggera nota legnosa data dalla maturazione in botte e in barriques di secondo e terzo passaggio.
In bocca è pieno ed avvolgente, quasi morbido se non fosse per i tannini del Sangiovese comunque levigati dall'uso del legno, acidità da vendere e note sapide date dalla vicinanza del mare, rendono l'assaggio molto affascinante, buon equilibrio tra componenti dure e morbide, buona persistenza gusto-olfattiva: pronto.


Il sito web dell'azienda vitivinicola:http://www.podere414.it











sabato 16 novembre 2013

Le Vignole I.G.T. Lazio 2010 - Colle Picchioni



Tipo di Vino:                     Bianco      
Uve:                                  60 % Malvasia, 20% Trebbiano, 20% Sauvignon Blanc
Vinificazione:                   Pressatura molto soffice dopo una breve permanenza a contatto delle bucce
                                         Fermentazione a temperatura controllata in acciaio inox.
Maturazione:                   Matura per 12 mesi in botti di rovere
Titolo alcol.:                    13,5 %       
Fascia di prezzo:     
         € euro
Giudizio Enostoppista:    5 botti


Alla vista è giallo dorato tendente all'ambrato, il suo colore richiama quello del miele d'acacia molto intenso, è consistente e cristallino.
Al naso è abbastanza intenso, ma di una vasta complessità aromatica di grande finezza ed eleganza, prima di tutto i fiori di acacia e di camomilla, successivamente la frutta secca: nocciole e mandorle, lo speziato con la vaniglia, la cannella e lo zafferano, e infine il tostato che richiama delle note legnose non eccessive e prepoderanti, ciò che però stupisce è la mineralità.
In bocca entra estremamente morbido, solo dopo si distinguono le sensazioni dure, un'ottima sapidità accompagnata da una sufficiente acidità e una sensazione psudocalorica appena accennata rendono l'assaggio pieno, suadente, di grande garbo, ma di altrettanta struttura ed equilibrio.
Il fascino di questo vino è la persistenza in bocca: lunghissima, un vino già maturo che esprime pienamente le sue potenzialità.

Il sito web dell'azienda vitivinicola: www.collepicchioni.it











giovedì 14 novembre 2013

Magliocco "Magno Megonio" Val di Neto-Rosso I.G.T. 2009 - Librandi





Tipo di Vino:                     Rosso           
Uve:                                  100 % Magliocco Canino
Vinificazione:                   Fermentazione in acciaio termocondizionato con macerazione di 15 giorni
Maturazione:                   In legno, per 12 mesi in barriques di Allier e con una permanenza in bottiglia 
                                         di 6 mesi prima della commercializzazione   
Titolo alcol.:                    14 %       
Fascia di prezzo:     
         € euro
Giudizio Enostoppista:    5 botti

Alla vista un bel colore rosso rubino, particolarmente vivace ed intenso.
Al naso è intenso e complesso, note di sottobosco molto forti: lamponi, more, mirtilli, un profondo erbaceo elegante di radice di genziana e tè nero sopraggiunge subito dopo, è la volta ancora dello speziato dai profumi finissimi di ginepro e tabacco, infine una sensazione di terra bagnata e di cuoio viene fuori dal bicchiere espandendosi sempre più.
In bocca è secco, morbido, caratterizzato da una spiccata acidità e una discreta sapidità, tannini evidenti ma eleganti, ben bilanciati con le morbidezze, caldo sul finale di bocca, persistente.
Un vino ancora pronto che può esprimere tutte le sue potenzialità fra qualche anno


 Il sito web dell'azienda: http://www.librandi.it